Vivi Ardesio riceve il Bond Street Awards

Tra le eccellenze premiate giovedì 7 dicembre 2017 a Londra alla serata di gala dei “Bond Street Awards” l’iniziativa di investimenti infrastrutturali “3i” di Vivi Ardesio, il nuovo Ente del Turismo per Ardesio (Bg) ha ricevuto l’importante riconoscimento internazionale assegnato dalla commissione presieduta dalla principessa Francesca d’Aragona,  presidentessa onoraria.

Il Bond Street Awards è un importante riconoscimento internazionale assegnato annualmente ad aziende, imprenditori e managers che si sono distinti per intuito e capacità di gestione, sviluppo, innovazione e ricerca. Particolare attenzione nei confronti delle Start-up, immediatamente condotte all’attenzione di fondi di investimenti. Ulteriore obiettivo dell’evento è la creazione di una piattaforma di networking nella quale confrontare le esperienze per la diffusione della cultura d’impresa e della formazione manageriale.

Durante la serata di gala all’Amba Hotel Marble Arch di Londra sono stati assegnati i premi. Per la categoria “Cognitive Economy”, Vivi Ardesio ha ricevuto un riconoscimento insieme a “Mr. Dante Fontana investor Relation” che ha presentato il progetto di iniziativa di investimenti infrastrutturali nelle Orobie che parte da Ardesio e coinvolge il territorio del noto Anello delle Orobie.

«Siamo molto soddisfatti – ha affermato Fabrizio Zucchelli, presidente di Vivi Ardesio – è un riconoscimento importante e soprattutto di livello internazionale che conferma la bontà del lavoro che stiamo svolgendo. L’apertura dell’ufficio turistico è stato il primo passo del progetto “Vivi Ardesio – Orobie Visione 2030”, ora si continua a lavorare promuovendo il nostro territorio con uno sguardo verso gli obiettivi futuri legati al futuro del turismo nelle Orobie. Nella prossima assemblea di Vivi Ardesio che si terrà il 28 dicembre alle 20.30 nel Cineteatro di Ardesio, parleremo di Turismo Sostenibile e sviluppo locale, di iniziative di investimenti infrastrutturali, di traguardi già raggiunti, di obiettivi futuri e di pianificazione».