Record di partecipazioni ad Ardesio per la 19a Fiera delle Capre

Un’edizione record la 19° Fiera delle capre e 17° dell’asinello che domenica 4 febbraio ha portato ad Ardesio migliaia di persone, appassionati e addetti al settore, accorsi nel centro storico per assistere al concorso caprino, passeggiare tra i numerosi stand e partecipare agli eventi proposti. Un grande successo per l’evento organizzato dalla dalla Pro Loco di Ardesio in collaborazione con l’amministrazione comunale. Record anche di partecipazione delle aziende e capi in concorso: 400 capre e becchi in mostra tra 34 aziende ai quali si aggiungono una ventina di asini per 9 aziende.

Molto alto il livello degli animali in concorso diretto dal giudice dottor Stefano Giovenzana che dopo le valutazioni e premiazioni per ogni singola categoria (2, 4 denti e adulti) per l’elezione di regina e re ha richiesto anche gli applausi del pubblico.

Incoronata Regina della Fiera la capra 4 denti “Clarissa”, una capra camosciata dell’azienda Cascina Tilde di Casnigo (BG), Re invece il becco adulto “Rambo”, un vallese dell’azienda Simona Ghezza di Borno (BS).

Il premio per i due vincitori, come da tradizione due campanacci, è stato offerto anche quest’anno dall’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di Serina, con la quale la Pro Loco ha stretto un gemellaggio in occasione della loro fiera “Regina e reginetta delle Valli”, un’amicizia  che unisce due importantissime fiere di settore nelle valli Seriana e Brembana. Alla regina anche una targa dalla banca bcc e per i due vincitori un riconoscimento anche da Comunità Montana Valle Seriana.

Un premio speciale è stato poi dato al “Miglior Bàrech dell’Alta Valle Seriana”,  assegnato ai fratelli Chioda di Valgoglio che hanno ricevuto dalla Banca BCC Bergamo e Valli, partner della fiera, un assegno di 300 euro.  

Tra i vincitori delle varie categorie:

  • Capra due denti di Daniele Ricetti di Sondalo (SO)
  • Capra quattro denti di Cascina Tilde di Casnigo (BG) (poi incoronata Regina)
  • Capra adulta di Daniele Ricetti di Sondalo (SO)
  • Becco due denti di Sacristani Ernestina di Paspardo (BS)
  • Becco quattro denti di Sacristani Ernestina di Paspardo (BS)
  • Becco adulto di Simona Ghezza di Borno (BS) (poi incoronato re della fiera)

Tra i premi speciali per gli allevatori delle capre:

  • Azienda da più lontano: Ricetti Daniele di Sondalo (SO) da
  • Allevatore più anziano Olivari Bortolo di Spiazzi di Gromo del 1937
  • Allevatore ardesiano con più capi: Zanoletti Cristoforo con 14 tra capi
  • Allevatore ospite con più capi: Chioda Michele – 23 capi da Valgoglio
  • Ragazza con più capi: Gheza Simona di Borno con 14 capi
  • Allevatore più giovane (premio offerto da impresa giardinaggio Mauro Locatelli di Serina): Giovanni Bergamini giovanni nato nel 1996, di Ardesio.

Premi per gli allevatori degli asini:

  • Azienda da più lontano: Mazzoleni Carlo di Villa d’Ogna
  • Allevatore più giovane: Zucchelli Stefano di Ardesio 1993
  • Allevatore più anziano Mazzoleni Carlo  di Villa D’Ogna del 1954
  • Allevatore con più capi: Zanoletti Emanuele di Ardesio con 6 asini

 

Durante la giornata molteplici gli eventi proposti dalla Pro Loco come i concerti in piazza, la degustazione di formaggi caprini e di salumi “Atelier da Giorgio Maison dei Sapori”, un successo l’ampia area maneggio allestita in oratorio, i giri in carrozza, e poi la mungitura della capra, l’area con artigiani all’opera e la mostra “Non Fare la Capra, scegli la foto giusta” con gli scatti realizzati dagli studenti del Corso di Operatore Agricolo dell’ABF di Clusone.

Durante la Fiera Vivi Ardesio ha proposto invece la visita guidata gratuita al Santuario della Madonna delle Grazie di Ardesio.