Arrivederci Zenerù

Lungo il fiume Serio, nel buio della sera, è bruciato Zenerù. Domenica 31 gennaio, verso le 18.30, in anticipo rispetto alle edizioni del passato, gli organizzatori hanno dato il via al tradizionale rito. L’arrivo di Zenerù scortato da un ristretto numero di scampanatori, il suono del corno, e i rintocchi del campanaccio della solidarietà e poi infine il fuoco. Il Covid non ha fermato la tradizione dell’antico rito di cacciata dell’inverno, la Scasada del Zenerù si è svolta però lontano dagli occhi della folla.

I costruttori, come da tradizione, hanno portato il carro del Zenerù sul piazzale del Ponte Rino (Largo A. Volta) nella mattinata del 31 gennaio. Verso sera hanno scortato il carro fuori dal centro storico fino al piazzale vicino al fiume. Sul carro, accanto al fantoccio c’erano anche i bigliettini dei bambini di Ardesio che nei giorni scorsi hanno scritto un desiderio o un augurio per il futuro, da bruciare sul falò del Zenerù.

Il carro del Zenerù 2021

Presenti solo gli organizzatori, i ragazzi della Pro Loco Ardesio e i costruttori del carro, tra questi una decina di persone con corni e cioche  che hanno scacciato l’inverno. Il piazzale è stato presidiato dalle forze dell’ordine, carabinieri di Ardesio, carabinieri in congedo e polizia locale di Ardesio.  Niente folla, ma il suono dei campanacci nel silenzio della vallata è stato comunque suggestivo ed emozionante, così come i rintocchi dei campanacci dai balconi degli ardesiani che hanno scacciato Zenerù a distanza.

“E’ stata un’edizione particolare, unica – ha detto il presidente della Pro Loco Ardesio Gabriele Delbono -. Faccio fatica a nascondere l’emozione di vedere il fantoccio scortato da soli 10 campanacci e poi il falò senza la folla. é stato importante bruciarlo per continuare a portare avanti la tradizione, per cacciare l’inverno e con esso anche quanto di brutto abbiamo vissuto nell’ultimo anno. Ringrazio i costruttori del Zenerù, le forze dell’ordine presenti e anche la popolazione di Ardesio che ha accolto il nostro invito ed è rimasta a casa”.

Nei prossimi giorni sui profili social della Pro Loco Ardesio sarà pubblicato il video del Zenerù 2021 con anche i filmati ricevuti dalla gente mentre scaccia Zenerù. 

 

Per ulteriori informazioni

Il video del Zenerù 2021

Scasada Zenerù 2021: la poesia