L'Alta Valseriana e i Musei Dell’alta Valle

Musei dell'Alta Valle

L’Alta Valle Seriana
Valle dai mille volti e paesaggi: montagne e vette, torrenti e laghi, altopiani e fondovalle, borghi, paesi e un fiume, il Serio. La natura e l’impronta dell’uomo hanno dato vita a una storia millenaria che dall’epoca preistorica giunge sino ai nostri giorni.
La valle si snoda per circa 50 kilometri lungo il percorso del fiume Serio, con una Comunità Montana che da Valbondione sfiora la città di Bergamo, comprendendo il Comune di Ranica. Ma l’Alta Valle è un mondo diverso rispetto alla fascia urbana. Una zona più riservata e maggiormente impermeabile ai cambiamenti: qui certe tradizioni e mestieri si sono tramandati nel tempo, ma oggi il rischio di perdere tutto questo patrimonio di cultura anche materiale è un rischio reale. Ecco allora la necessità di riscoprire questo territorio e il suo passato, in un’esperienza coinvolgente e multiforme.

La Casa Rurale
A pochi minuti dal museo, in direzione del centro del paese, in una casa di impianto quattrocentesco vi sono ambientazioni di vita domestica, dell’artigianato e dell’agricoltura montana. Per riscoprire la vita degli antenati, una visita è obbligata: si rivive un pezzo di storia, con gli oggetti autentici e l’atmosfera quotidiana dei contadini di inizio Novecento.

I Musei Dell’alta Valle
Il MEtA si propone come punto di riferimento della proposta museale dell’Alta Valle Seriana.

Quali raccolte si possono ancora visitare nei dintorni per approfondire quanto assaporato qui?

A Ponte Nossa il Maglio, per vedere sul posto come in passato gli uomini lavoravano il ferro e forgiavano i vari oggetti d’uso. Poi Gromo, risalendo la valle, dove il Museo delle spade e delle pergamene costituisce una tappa ricca di storico fascino.

Non deve mancare infine una visita alla città di Clusone, per scoprire la collezioni del MAT – Museo Arte Tempo, con i suoi quadri e i meccanismi di orologi da torre.

Ritorna a: MEtA Museo Etnografico Alta Valseriana

lascia un commento