Sentieri Ardesio

Le quattro passeggiate proposte, alla portata di tutti e facilmente percorribili, permettono di camminare attorno al centro storico per osservare Ardesio da vari punti di vista panoramici.

Lungo i sentieri alberi, fiori e animali compongono un ricco patrimonio di biodiversità, compresa la possibilità di osservare la caratteristica flora endemica. Potrete ammirare anche nuclei storici, caseggiati, stalle e baite senza dimenticare gli affreschi e le santelle, testimonianze della devozione popolare.


Il sentiero Basso

Colore: giallo – Durata: 1h

Il sentiero basso parte dal Comune di Ardesio e conduce in un tour nella parte inferiore del paese. Camminando potrete ammirare quindi la Parrocchiale e la chiesa di San Pietro, fino ad arrivare al fiume Serio, per godervi la passeggiata lungo il fiume. Al rientro, ritornati in paese potrete ammirare il Santuario della Madonna delle Grazie nel cuore del centro abitato.


Il sentiero Orientale

Colore: verde – Durata: 1h 30m

Il sentiero orientale inizia in Piazza Monte Grappa, attaversa il centro storico e costeggia il Santuario. Da qui, passando davanti alla Casa Rurale, dovete  salire l’antica scalinata per poi entrare, girando a destra, in località Balatroni. Percorrete tutta la strada finchè diventa sterrata e continuate fino a quando non incontrate il bosco e un grosso casolare (Casòt). Da qui iniziate la discesa alla vostra destra: senza mai togliere lo sguardo dal centro storico, arriverete il località Plaza


Il sentiero Occidentale

Colore: blu – Durata: 1h 45m

Come nel percorso basso, bisogna scendere al fiume Serio, attraversate poi il ponte di Ludrigno, ponte di accesso al paese, girate a destra e, alla centrale idroelettrica, attraversate la provinciale seguendo le indicazioni per Cerete.

Prima della frazione di Cerete, appena sotto la località Staletti, troverete un bivio: prendere la strada sterrata che conduce alla cappelletta degli alpini. Proseguite lasciandovi alle spalle case private, stalle fienili, ammirando sulla destra lo spettacolare panorama sul centro abitato di Ardesio. Da qui si comprende che Ardesio è costruito su una terrazza naturale rialzata rispetto al sedime del fiume. Entrate poi in località Rova e scendente fino a raggiungere il secondo ponte di accesso al paese: Ponte Seghe. Da qui potere rientrare in centro storico camminando lungo il marciapiede di via Leonardo da Vinci. Da visitare, duecento metri dopo l’incrocio, sulla vostra sinistra, la chiesa di S. Antonio in località Zaffalino. 


Il sentiero Alto

Colore: rosso – Durata: 2h

Partendo dal Comune si entra nel centro storico, superata piazza Moretto, si raggiunge Largo A. Volta (Ponte Rino). Di fronte a voi potete scorgere un arco, superato il quale si giunge a Botto Basso. Imboccate poi il sentiero nel magnifico bosco che si apre davanti a voi, sbucando così sulla strada per Botto Alto. Dopo qualche tornante e un po’ di salita il sorprendente panorama sulla piccola frazione certamente vi ripagherà di ogni sforzo. Nel piccolo borgo abitato potete facilmente individuare la chiesa dedicata a S. Lucia. Da non perdere, entrando nella frazione, la vista mozzafiato sul capoluogo: da cartolina.

Sulla via del ritorno, al primo tornante, imboccate il sentiero nel bosco, entrando così in località Ronchi Alti. Scendete poi in località Valle, dove si può ammirare la cascatella del Rino. Proseguire poi per Piazzolo; superato l’abitato della frazione, scendete lungo la strada comunale che vi riporta nel centro storico. Durante la discesa si può incontrare il piccolo centro di Ustigno, nucleo originario di Ardesio, bruciato nell’antico incendio.