Categorie
News & Eventi

Obiettivi e progetti futuri di Vivi Ardesio

A cinque anni esatti dall’apertura dell’ufficio turistico, Vivi Ardesio ha illustrato in un’assemblea pubblica, svoltasi l’8 aprile nella sala consiliare del comune, i progetti realizzati in questi cinque anni e gli obiettivi futuri. L’assemblea, a due anni dalla precedente, è stata l’occasione per tornare ad incontrarsi e  a condividere con la popolazione, i commercianti e le associazioni del paese i progetti che l’associazione sta portando avanti. 

“La nostra associazione è nata nel Novembre del 2016 e il primo obiettivo, l’apertura dell’ufficio turistico, è stato raggiunto l’8 aprile del 2017, esattamente 5 anni fa” ha esordito il presidente di Vivi Ardesio Simone Bonetti durante l’assemblea ricordando l’impegno dell’associazione nella promozione turistica del paese attraverso tantissimi progetti ed iniziative. La serata è stata anche l’occasione, per il presidente, per rivolgere un invito agli ardesiani “È necessario crederci e investire nel turismo: nuovi posti letto, nuovi b&b, nuove attività e nuovi servizi per i turisti – ha detto Simone Bonetti-. Stiamo creando connessioni tra le attività del territorio e cercando anche di trovare ispirazione da località turistiche ed esperienze fuori dal nostro territorio. Ma è importante che anche la popolazione e gli imprenditori colgano le opportunità che potranno crearsi, per dare un vero slancio al turismo e al nostro paese”.

Tra i temi affrontati durante la serata, l’illustrazione dei progetti per il 2022 e 2023. Uno dei grandi obiettivi è infatti l’apertura della Mediateca nel Museo MEtA, uno spazio che dal 2022 accoglierà tutti i film giunti al concorso del festival cinematografico dedicato alle devozioni popolari “Sacrae Scenae”, tutto il materiale raccolto con il progetto di digitalizzazione della memoria storica degli ardesiani “Sa Regordet” e poi l’archivio delle mostre “Ricordi” e “Enzo Valenti: un viaggio nella storia di Ardesio”. 

Una mediateca che sarà a disposizione, per consultazione, di cittadini, studenti e ricercatori per eventuali approfondimenti e studi. In estate, grazie ad una riorganizzazione dell’ufficio, Vivi Ardesio si occuperà dell’apertura al pubblico del Museo MEtA (nei giorni di martedì, giovedì e sabato) che il 25 aprile compirà 40 anni (ci sarà un’iniziativa dedicata il 28 maggio), mantenendo ovviamente l’apertura 7 giorni su 7 dell’ufficio turistico grazie ad una nuova assunzione. 

Durante la serata sono stati presentati anche i tavoli di lavoro recentemente avviati, come il Gruppo Sentieri e il Comitato per la salvaguardia della figura del Moretto

“Il comitato per il Moretto coinvolge diverse associazioni ed enti del paese (Vivi Ardesio, Proloco Ardesio, Associazione Ardes, Museo MEtA, Comune, Teatro Minimo) e si prefigge di non far dimenticare che la famiglia del grande pittore proviene dal Ardesio” ha spiegato Bonetti illustrando alcune delle iniziative in discussione all’interno del tavolo.  

Tra le novità presentate durante la serata anche la traduzione in inglese e tedesco del sito internet di Vivi Ardesio in vista anche dei numerosi turisti stranieri che frequentano l’anello e che si collegano al portale.

Parlando delle relazioni con Brescello e Cattolica e la promozione legata ai due territori è stata presentata la doppia campagna in partenza e altre iniziative condivise che saranno illustrate nel dettaglio nelle prossime settimane. 

In tema di sentieri e cartellonistica si amplia il progetto già avviato. Dopo aver segnalato 4 percorsi attorno al centro, e un quinto per il Monte dei Bani, quest’estate partirà la segnaletica e la promozione di altri 4 sentieri, percorsi più lunghi e lontani dal centro.

Tra gli obiettivi e i progetti avviati per il 2022-2023 “Stiamo lavorando all’inserimento di un’iniziativa di Vivi Ardesio nel calendario degli appuntamenti di Bergamo-Brescia Capitali della cultura 2023, iniziativa che potrebbe riguardare il Moretto e/o Sacrae Scenae” ha detto il presidente

Tra gli appuntamenti che saranno proposti da Vivi Ardesio nel 2022, oltre al fitto programma del Festival Sacrae Scenae il 26 giugno vi sarà il concerto  “Piena di Grazia” che chiuderà la settimana dell’Apparizione della Madonna delle Grazie, e poi il 17 Agosto un concerto d’organo in Santuario. Nel periodo delle prossime festività natalizie vi sarà poi un grande evento, il concerto con il maestro Carlo Romano, (per tanti anni primo oboista dell’Orchestra Sinfonica della RAI, e del maestro Ennio Morricone, con cui ha collaborato per 45 anni) e altri importanti musicisti.

Nel 2022 sarà realizzato anche nuovo materiale promozionale: le brochure su “Cosa fare ad Ardesio” in collaborazione con alcune attività del paese; un pieghevole dedicato al Museo MEtA, Nel 2023 saranno rifatte poi le cartine dei sentieri con i nuovi percorsi. 

Progetti realizzati e obiettivi raggiunti

Durante la serata il presidente ha ricordato gli obiettivi raggiunti nel primo triennio 2017-2020, in cui presidente dell’associazione è stato Fabrizio Zucchelli e i progetti realizzati negli ultimi due anni, durante il mandato di Simone Bonetti. Oltre all’apertura dell’ufficio, step fondamentale per promuovere Ardesio, è stato evidenziato il lavoro di sensibilizzazione sul turismo come risorsa economica per il paese, e poi la nascita di Sacrae Scenae che sta ottenendo ampio successo, l’iniziativa del passaporto dell’Anello delle Orobie, la gestione dei siti internet (Vivi Ardesio.it, SantuarioArdesio.it, AnelloDelleOrobie.it, SacraeScenae.it), la creazione di materiale promozionale, e negli ultimi due anni, l’Aria di Ardesio, il progetto di digitalizzazione della memoria “Sa Regordet” e tanti altri progetti. 

Per ricevere la presentazione con illustrati i progetti realizzati e gli obiettivi futuri di Vivi Ardesio inviare una richiesta a info@viviardesio.it o al numero whatsapp dell’ufficio 0346.466265.