Categorie
News & Eventi

Inaugurata la 18esima edizione di Ardesio DiVino

Inaugurata questa mattina la diciottesima edizione di Ardesio DiVino, la mostra mercato enogastronomica organizzata dalla Pro Loco Ardesio, per le vie, le piazze e le corti di Ardesio. Tante le persone in piazza Moretto per l’apertura dell’evento che ha visto la presenza di autorità, sponsor e ospiti oltre ai partecipanti che hanno scelto di raggiungere Ardesio per visitare sin dal mattino gli stand dei produttori e partecipare alle degustazioni.

Buona la partenza della mattinata tra gli stand: una settantina i produttori presenti  alla 18esima edizione, di cui 53 vignaioli provenienti da ben 14 regioni italiane oltre a Slovenia e Francia (Champagne) e 14 artigiani del gusto ovvero produttori di prodotti tipici (salumi, formaggi, olio extravergine di oliva, miele, zafferano, birra e molti altri).

Presenti al taglio del nastro e al brindisi inaugurale, accanto alla vicepresidente della Pro Loco Giulia Bergamini, il sindaco di Ardesio e presidente del Parco delle Orobie Bergamasche Yvan Caccia, il vicesindaco e presidente di Vivi Ardesio Simone Bonetti, l’assessore al Turismo di Regione Lombardia Lara Magoni, il consigliere segretario dell’ufficio di presidenza Giovanni Malanchini, il consigliere regionale Roberto Anelli, il consigliere provinciale Fabio Ferrari, l’assessore di Comunità Montana Val Seriana Michela Giudici, il presidente della Comunità Montana di Scalve Gabriele Bettineschi, il presidente del Gal Valle Seriana e Laghi Bergamaschi Alex Borlini, il presidente di Promoserio Maurizio Forchini.

Tour tra gli stand con autorità e sponsor

A dare il benvenuto il sindaco Yvan Caccia che ha espresso i suoi ringraziamenti al gruppo della Proloco per l’impegno e la passione nell’organizzazione di questo grande evento.

Tra gli ospiti Massimiliano Stringati, tra gli organizzatori del “Wein Tour” di Cattolica che ha parlato dell’amicizia nata tra Ardesio e Cattolica e dell’importante collaborazione avviata tra le amministrazioni e gli uffici turistici negli ultimi due anni per la promozione dei territori anche grazie a questi eventi. Con lui anche Alfio Biagini, presidente del Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola che ha invitato Ardesio a promuovere il suo evento in Riviera Romagnola durante un appuntamento dedicato proprio alla piadina. Una promozione dei due territori che passa attraverso i sapori e prodotti tipici, ad Ardesio DiVino, infatti sono presenti alcune cantine conosciute in occasione del Wein Tour e alla cene di sabato e domenica sarà possibile assaggiare la vera piadina romagnola affiancata a sapori tipici bergamaschi.

La vicepresidente Giulia Bergamini ha ringraziato tutto lo staff della Pro Loco Ardesio e del Comitato di Ardesio DiVino oltre ai numerosi volontari e sponsor, i proprietari delle corti e cittadini e turisti di Ardesio per la disponibilità.

“Ardesio è uno dei comuni che da sempre lavora in modo straordinario, – ha detto l’assessore Lara Magoni – Grazie per questo legame costruito con Cattolica. Sono poche le amministrazioni e le associazioni capaci di interagire a livello nazionale. Siete un esempio”.

Il consigliere provinciale Fabio Ferrari, richiamando le difficoltà del sistema agroalimentare, ha parlato dell’importanza del tema enogastronomico in Val Seriana e di alcuni progetti nascenti legati al vino.

Dopo il taglio del nastro e il brindisi con taglio della torta, sponsor e autorità, guidati dal professor Paolo Tegoni, enogatronomo e docente di cultura del Vino all’Università di Parma, hanno visitato gli stand dei produttori. Da quest’anno anche per i visitatori è possibile prenotare un tour guidato tra gli stand, un percorso itinerante pensato per approfondire la conoscenza dei vini e dei vignaioli. Sono tre i temi dei percorsi: vini macerati, rossi da uve autoctone, vini dolci.

Tra le novità all’interno del centro storico, la Recharging area realizzata da INNTEA, un’area relax in piazza Moretto dove i visitatori possono ricaricare i propri dispositivi elettronici.